Sherlock Holmes. Indagine a New York per la signora Hudson di Barry S. Brown

Share

Che dire? Il volume numero 35 de Il Giallo Mondadori – Sherlock riserva veramente molte sorprese. Innanzitutto, il titolo Sherlock Holmes. Indagine a New York per la signora Hudson (di Barry S. Brown) ci porta sull’altra sponda dell’Atlantico, ma non solo: ci fa incontrare nientemeno che Mark Twain. In secondo luogo, una volta finito di leggere il racconto, troviamo due veri tesori: una breve postfazione di Luigi Pachi intitolata “La signora Hudson sotto i riflettori”, che riconosce il ruolo fondamentale della landlady, e un lungo saggio di Luca Sartori, noto autore e traduttore (anche per Mondadori, in questa stessa collana), intitolato “I dodici apocrifi: the exploits of Sherlock Holmes”. Due vere perle – basterebbero questi due saggi per giustificare l’acquisto del libro – che varrebbe la pena fossero segnalate in copertina, o perlomeno nel frontespizio. (a.c.)

Il gioco per eccellenza. Cinquant’anni di Cormac McCarthy

Share

Si segnala l’uscita di Il gioco per eccellenza. Cinquant’anni di Cormac McCarthy a cura di Franco Lonati e Giulio Segato (diego dejaco editore 2017)

Nel cinquantenario dell’esordio di McCarty esce questo bel volume collettaneo, introdotto da Francesco Rognoni, dedicato a quello che ora molti guardano già come un “maestro”.  Leggerlo ci offre la splendida opportunità di apprezzare questo interessante scrittore che si muove tra noir e western, raccontandoci scenari apocalittici di un’America fatta di padri e di figli e dove la wilderness ha definitivamente ceduto il posto non alla civiltà, ma a un’irrevocabile waste land. Tra gli autori figurano noti americanisti tra cui Stefano Rosso e Andrea Carosso.  (a.c.)

URBINOIR 2017

Share

Doctor “Giallo” e Mister Noir da Lombroso al criminal profiling

Da martedi 21 a venerdi 24 novembre presso la Biblioteca Leone Traverso in piazza Rinascimento 7 a Urbino e in altri luoghi che saranno indicati….

  • tavola rotonda su Quale noir dopo Hitchcock? proiezione de La vérité  sur Bébé Donge;
  • CANTIERE MOBILE contro il cyberbullismo; presentazione del volume Noir 2.0;
  • gemellaggio con Fondazione Rosellini per la Letteratura Popolare di Senigallia;
  • premiazione concorso Tradunoir 2017;
  • inaugurazione mostra IDENTIKIT a cura di Luigi Toccacieli;
  • rivelazione straordinaria di un eccezionale inedito di Andrea Camilleri; spettacolo con Giulia Bocciero, Davide Simonetti, Anna D’Ascenzio;
  • lezioni e conferenze;
  • cena con delitto… e altro ancora

partecipano a vario titolo: Giuseppe Girimonti Greco, Giovanni Ziccardi, Filippo Nanni, Alessandro Berselli, Alessandro Continiello, Stefania Ferro, Massimo Picozzi e Andrea Vitali, Roberto Vecchiarelli, Walter Bisello, Giorgio Grimaldi, Andrea Guerraggio, Gabriella Pediconi, Marco Rocchi, Giuseppe Cervino Elena Garbugli, Francesco Gentili, David Levente Palatinus, Giulio Segato, Anna Donatella Rahinò, Luca Marrone, Carlo Zaza, Glauco Maria Genga, Maurizio Ascari e tutto lo staff di URBINOIR

Il colore della nebbia di Eliselle (Damster 2017)

Share

In una primavera segnata dal grande ritorno di Twin Peaks, Eliselle, che nel suo sito si autodefinisce “lettrice compulsiva, libraia appassionata, scrittrice”, ci regala un racconto composito e frammentario le cui voci si alternano ai notiziari, ai commentatori anonimi e al disagio di un’intera comunità. Una denuncia della violenza e dei rapporti di potere travestiti da amore. Un grido d’aiuto da parte di una generazione “senza scopo né posto”. Un thriller corale e sconvolgente. (a.c.)